? #howto – Aggiornamento del kernel su Debian/Ubuntu e derivate

Aggiornare il kernel di una distribuzione, è una operazione tanto semplice quanto indispensabile, nonostante spesso le distribuzioni basate Debian, tendono a rallentare.

Un nuovo aggiornamento kernel, porta con se diversi miglioramenti, risoluzioni di bug, supporto a nuovo hardware e nuove funzionalità che migliorano in generale le prestazioni di sistema. In questa guida vediamo come aggiornare il kernel su distribuzioni come Debian, Ubuntu e derivate.

Seppur il procedimento è semplice, non è completamente privo di rischi. In questa guida manteniamo la versione corrente del kernel installata sul sistema, la useremo nel caso il sistema rifiutasse l’avvio.

Ci sono diversi software e script pronti all’uso per semplificare questa operazione. Nello specifico oggi vediamo due metodi, quello da manuale che prevede l’installazione dei pacchetti precompilati da Ubuntu e quello semplificato tramite l’utilizzo di ukuu.

Metodo da manuale

Per prima cosa controlliamo tramite kernel.ubuntu.com la versione più recente disponibile del kernel, dove è importante fare attenzione alle build che contengono RC nel nome, questo significa che si tratta di una build ancora in fase di sviluppo e che potrebbe essere instabile, sconsiglio perciò la loro installazione.

Nel momento in cui scrivo, la versione più recente del pacchetto è la v5.3, portiamoci quindi alla sua directory nel sito e scarichiamo i seguenti pacchetti dalla lista dei proposti:

linux-headers-5.3.0-050300_5.3.0-050300.201909152230_all.deb
linux-headers-5.3.0-050300-generic_5.3.0-050300.201909152230_amd64.deb
linux-image-unsigned-5.3.0-050300-generic_5.3.0-050300.201909152230_amd64.deb
linux-modules-5.3.0-050300-generic_5.3.0-050300.201909152230_amd64.deb

Una volta ottenuti i pacchetti qui sopra, portiamoci nella directory dove sono stati scaricati ed installiamoli mediante dpkg

sudo dpkg -i linux-*.deb

Una volta terminata la procedura riavviamo il sistema e controlliamo la corretta installazione:

uname -sr

Metodo ukuu

Ukuu (formalmente Ubuntu Kernel Update Utility) è uno strumento che semplifica di molto l’installazione del kernel su Ubuntu e derivate.

Per prima cosa accertiamoci della presenza di software-properties-common nel sistema:

sudo apt install software-properties-common

aggiungiamo poi la repository di ukuu:

sudo add-apt-repository ppa:teejee2008/ppa

e procediamo all’installazione via apt:

sudo apt install ukuu

Via interfaccia (GUI)

Avviamo l’interfaccia di ukuu tramite l’icona presente nel menu applicazioni o tramite comando:

ukuu-gtk

L’applicazione si mostra con la lista dei kernel più recenti in prima posizione, da qui ci basterà selezionare il kernel di nostro interesse (normalmente l’ultimo è in cima) e premere il pulsante Install nella colonna di sinistra. Una volta terminato il processo di installazione automatizzato, ci verrà richiesto di riavviare il sistema.

Una volta riavviato digitiamo:

uname -sr

per verificare la versione corrente del kernel e di conseguenza la sua corretta installazione.

Via CLI

Prima di tutto mostriamo la lista dei kernel disponibili all’installazione via flag –list:

ukuu --list

l’attesa potrebbe essere particolarmente lunga e una volta terminato, mostrerà un output simile al seguente:

======================================================================
Available Kernels
======================================================================
v5.3.8                         5.3.8                     
v5.3.7                         5.3.7                     
v5.3.6                         5.3.6                     
v5.3.5                         5.3.5                     
v5.3.4                         5.3.4                     
v5.3.3                         5.3.3                     
v5.3.2                         5.3.2                     
v5.3.1                         5.3.1                     
v5.3                           5.3                       
v5.2.21                        5.2.21         
...

in prima posizione troviamo il kernel più recente, ne copiamo il nome (prima colonna) e procediamo alla sua installazione via flag –install:

sudo ukuu --install v5.3.8

Una volta terminata l’installazione riavviamo e al successivo login verifichiamo la presenza del nuovo kernel:

uname -sr

Risoluzione avvio

Nel caso fosse impossibile avviare il sistema dopo l’installazione del nuovo kernel, teniamo premuto il pulsante [SHIFT] in fase di avvio del sistema per mostrare il GRUB, selezioniamo quindi la versione precedente del kernel.

Una volta avviato il sistema, possiamo procedere con la rimozione del kernel disinstallando i pacchetti (se usato il metodo da manuale) o tramite interfaccia ukuu.

 

Per dubbi e chiarimenti, utilizzate il nostro gruppo Telegram.

Good *nix _Mirko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *